martedì 17 gennaio 2012

Riparto...e mi faccio un terzo del giro del mondo.




Durante gli ultimi giorni di navigazione della Transat, mi ero promesso di non salire su una barca da regata per un anno. Mi ero promesso di recuperare un po dei soldi "investiti" nella Transat rimanendo a terra. Infine, mi ero promesso di comprare un televisore e un divano...  



La verità è che erano promesse da marinaio!




La prossima avventura si chiama Global Ocean Race: il giro del mondo in doppio, oltre 30.000 miglia di regata su barche da regata di 12 metri, i class 40. Uno degli skipper che sta cercando di portare a termine questa incredibile avventura è italiano, il suo nome è Marco Nannini, correremo insieme le 2 ultime tappe.
Partenza il 1 Aprile 2012 da Punta de l'Este in Uruguay, diretti a Charleston in USA (6000 miglia), pit stop e nuova partenza per 
terminare il giro del mondo a Les Sables d'Olonne in Francia (altre 4000 miglia). 
Marco è un ottimo skipper e un grande Uomo, uno che lotta, nonostante la perdita dello sponsor principale ha continuato utilizzando
le proprie risorse.
Sarà un onore affiancarlo e imparare da lui in vista del mio giro del mondo in solitario del 2013...Si..si la prossima volta faccio il giro del mondo...

A differenza della Transat 6.5,0 nel GOR (Globan Ocean Race) sono ammessi telefono satellitare e Internet, ogni giorno rimarremo in contatto. ma per fare questo sono degli sponsor che mi aiutino in questa avventura, quindi ogni suggerimento e contatto è benvenuto. 
Scrivetemi su Facebook oppure all'indirizzo sergio.fratta@gmail.com


Presto maggiori dettagli, intanto seguite Marco su http://globaloceanrace.com/ e votatelo come velista dell'anno http://www.giornaledellavela.com/content/html/index.php?page=nodeDetail&idRecord=15185